Rimedi naturali per la tosse

Rimedi Naturali per la Tosse

Tra i sintomi parainfluenzali più fastidiosi e comuni non si può certo fare a meno di annoverare la tosse. Sebbene non sia configurabile come una patologia vera e propria, ma piuttosto come un disturbo, è innegabile che il suo impatto sulla vita quotidiana di una persona possa essere molto rilevante, soprattutto durante la notte quando si preferirebbe riposare e dormire invece di essere preda di attacchi di tosse. Laddove non si vogliano spendere troppi soldi tra medicinali e sedativi e/o mucolitici vari, è possibile individuare alcuni rimedi naturali in grado di calmare la tosse e renderla alla lunga solo un brutto ricordo.

Cos’è la Tosse?

Senza scomodare quell’antica massima orientale secondo la quale è solo conoscendo il proprio nemico che si può giungere alla vittoria, è ovvio come occorra comprendere il più possibile cosa sia effettivamente la tosse e quali siano le sue tipologie così da poter ricercare un rimedio adeguato alle proprie esigenze.

La tosse è essenzialmente un meccanismo fisiologico riflesso il cui scopo è quello di consentire i compiti propri delle vie aeree e al contempo di tutelare l’efficacia del sistema respiratoria. Tossendo, infatti, ci si libera da tutte quelle sostanze estranee, come ad esempio il classico catarro, che potrebbero nuocere ai bronchi se aspirate accidentalmente.

Da un punto di vista fisiologico è poi sicuramente interessante appurare come un fenomeno così semplice come un colpo di tosse sia in grado di coinvolgere ben 3 sistemi, nello specifico: nervoso centrale, periferico e muscolatura liscia bronchiale.

Le Cause

L’eziologia precisa della tosse è ancora oggi oggetto di dibattito tra esperti e ricercatori, l’ipotesi comunque più accettata è quella che prevede un’irritazione della mucosa bronchiale, la quale a sua volta va a stimolare i recettori della tosse. Sono diversi i fattori che ne possono provocare l’insorgenza, ma generalmente quelli principali riguardano: stimoli termici, chimici, meccanici, allergici e persino stress. Considerando quindi l’ampia trasversalità del disturbo appare evidente come ci si trovi davanti a un fenomeno che solo apparentemente può limitarsi in una distinzione binaria tra tosse secca e tosse grassa.

Comprendere la natura della tosse e i fattori che ne hanno scatenato l’insorgenza non è solo utile da un punto di vista diagnostico, ma soprattutto da quello terapeutico poiché consente di servirsi dei giusti rimedi per attuare un’azione di contrasto.

Rimedi naturali per la tosse
Rimedi naturali per calmare la tosse

I Migliori Rimedi Naturali per Calmare la Tosse

Se nell’ambito della tradizionale farmacologia sono innumerevoli i rimedi presenti, altrettanto lo si può dire per i rimedi naturali la cui efficacia è dimostrata. Vediamo quali sono i più indicati.

Miele e Limone

L’accoppiata potrebbe sembrare curiosa, in realtà si tratta di uno dei rimedi naturali più efficaci nel contrastare la tosse. L’impiego del miele in campo terapeutico è supportato da numerosissime testimonianze sin dai tempi più antichi e, nonostante quanto comunemente si pensi, le sue proprietà antibatteriche non sono il lascito di chissà quale diceria popolare, ma sono scientificamente provate.

Diversi studi hanno infatti dimostrato come il miele, grazie al suo caratteristico gusto dolciastro, è in grado di agire direttamente sulla produzione di sostanze oppioidi a livello cerebrale le quali possiedono spiccate proprietà antitussive. Non solo, le proprietà lenitive ed emollienti del miele sono note, così come la loro capacità di modulare la natura delle secrezioni mucotiche con tutto ciò che ne consegue in termini di riduzione dell’irritazione.

Per quel che riguarda il limone, invece, le sue spiccate proprietà antivirali lo rendono un alleato perfetto del miele e non è un caso, infatti, se diversi farmaci per la tosse sono basati proprio sue questi due elementi. Creando una sorta di tisana nella quale oltre ad acqua calda sono presenti uno o più cucchiaini di miele e limone, sarà possibile calmare la propria tosse in maniera gustosa e senz’altro efficace.

Tè Caldo

Iniziamo col dire che soprattutto nel caso di presenza di tosse secca è fondamentale mantenere un livello di idratazione elevato, questo per evitare che la classica tosse stizzosa inneschi una sorta di circolo vizioso grazie al quale l’irritazione provocata dal continuo tossire non fa altro che peggiorare le cose. L’assunzione di bevande calde, con le loro innegabili proprietà emollienti, è quindi fortemente consigliato. Ma se proprio si devono assumere liquidi caldi, perché non farlo strizzando l’occhio al gusto?

Bere un tè caldo, magari all’anice o allo zenzero, sostanze altamente lenitive, può diventare un’occasione per favorire il processo di guarigione e al contempo prendersi cura di sé stessi. Una tazza di tè caldo prima di andare a dormire può calmare la tosse e conciliare il sonno consentendo così un riposo rigenerante dopo tante notti passate in preda ad attacchi tussivi.

Omeopatia

L’omeopatia può fornire un aiuto decisivo nel contrastare e calmare la tosse e soprattutto la sua trasversalità fa sì che possano essere utilizzati differenti rimedi, ciascuno in base alle proprie esigenze. Certamente il fattore primario da cui partire è quello di riposo rigenerante grazie al quale incanalare energie positive e consentire all’organismo di “combattere” il disturbo al meglio delle sue potenzialità.

Nello specifico tra i rimedi omeopatici maggiormente apprezzati e impiegati abbiamo: l’Aconitum Napellus, la Belladonna, la Drosera, l’Apis Mellifica, l’Ipeca e la Pulsatilla. Ciascuno dei rimedi appena esposti è indicato per una specifica condizione, ad esempio la Belladonna è particolarmente efficace nel contrastare la tosse secca spasmodica, così come la Pulsatilla è funzionale al trattamento della tosse secca mattutina accompagnata da espettorato giallognolo o ancora abbiamo l’Aconitum Napellus e la sua capacità di migliorare uno stato di tosse persistente dovuta a esposizione al freddo o a malanni stagionali.

Cipolla

Pur non essendo esattamente il primo alimento che viene in mente quando si parla di tosse, in realtà la sua efficacia nei confronti di questo disturbo ha un che di prodigioso. Sin dai tempi antichissimi, infatti, le proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antimicrobiche e antibatteriche erano note. Non è un caso se nella cultura popolare spesso si ricorreva proprio a preparati culinari con abbondante presenza di cipolla in caso di sindromi influenzali e parainfluenzali. L’aspetto poi sicuramente più sorprendente è che la cipolla è in grado di stimolare proattivamente il sistema immunitario consentendo così una risposta più vigorosa da parte dell’organismo.

Per quel che riguarda le eventuali metodologie di assunzione c’è solo l’imbarazzo della scelta. Un decotto a mo’ di tisana con aggiunta di un cucchiaino di limone e/o miele può essere un’ottima idea, in alternativa è anche possibile optare per una pietanza gustosa e salutare come una zuppa di cipolle.

Se poi proprio non se ne sopporta il gusto, altrettanto efficace è la sua fragranza. Tagliando a metà una cipolla e posizionandola sul comodino accanto al letto nel quale si dorme si potrà respirare per tutta la notte gli effluvi di questo alimento, anch’essi dotati di capacità lenitive e antinfiammatorie.

Liquirizia

Che la liquirizia oltre a essere utilizzata nel settore alimentare fosse con grande soddisfazione impiegata anche nel trattamento della tosse è un dettaglio di cui molti non sono a conoscenza, ma le cose stanno esattamente così. D’altra parte le proprietà della liquirizia sono ben illustrate anche in numerosi studi riconducibili all’OMS ed è proprio grazie a ciò che pensare alla liquirizia come rimedio del tutto naturale in grado di contrastare la tosse non è un’idea così assurda.

Nello specifico il principio attivo più rilevante presente nella liquirizia è la glicirrizina, le cui proprietà antivirali e antinfiammatorie riescono a essere preziosissime per coadiuvare il processo di espettorazione. Ecco perché la liquirizia risulta essere molto apprezzata soprattutto in caso di tosse grassa, poiché la sua efficacia è talmente manifesta da essere equiparabile a quella apportata dai più comuni farmaci da banco. Il modo migliore e più gustoso per assumerla è senza alcun dubbio quello di preparare una gustosa tisana mettendo un cucchiaino di radice tritata in infusione nell’acqua calda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.