Pulsatilla: il Rimedio Omeopatico per Ansia e Insonnia

Pulsatilla omeopatia
Fiori di Pulsatilla

La Pulsatilla, anche definita erba del diavolo, è molto conosciuta nel campo dell’omeopatia. Difatti dispone di diverse proprietà giovevoli e utili in varie tipologie d’impiego, come per esempio quando si manifestano delle difficoltà dal punto di vista digestivo. Viene adoperata pure in quei particolari stati ansiosi o depressivi che spesso colpiscono le persone. Scopriamo come funziona.

Cos’è la Pulsatilla

La Pulsatilla una pianta di tipo erbaceo, adoperata generalmente nel settore omeopatico. Presenta interessanti benefici per quanto concerne specifiche problematiche, come i problemi di insonnia. In ogni caso questo è solo uno dei tanti utilizzi che si attuano con la Pulsatilla, considerando che è usata anche per gli stati influenzali, per i mal di testa e disturbi gastrici.

Proprietà e principi attivi

Gli studi medici svolti su questa pianta sono cominciati verso il termine dello scorso secolo. È stato proprio mediante tali scrupolosi controlli che si è potuto appurare quanto il suo principio attivo (l’anemonina) sia essenziale nell’ambito omeopatico.

Presenta importanti proprietà per quanto riguarda il trattamento di vari disturbi e sintomi. Per via delle sue proprietà antispaspodiche, rappresenta un valido supporto in caso di un fastidioso gonfiore a livello addominale. Oltre ciò è un aiuto concreto anche per il rallentamento digestivo e per i seccanti bruciori che si sentono allo stomaco.La causa di eventuali indigestioni è la fermentazione dei grassi. L’anemonina ha la capacità di rendere molto più facile e veloce l’intero processo digestivo.

Un altro compito che ha l’anemonina è quello di svolgere un effetto calmante sui dolori mestruali e, in più, permette pure di rendere il ciclo molto più regolare.

Quando si hanno problemi di asma bronchiale la Pulsatilla può intervenire facilitando l’eliminazione del muco. Tra l’altro è estremamente curativa per quando si ha l’influenza o quando si è molto raffreddati. L’anemonina agisce anche sul sistema nervoso, rappresentando dunque un’ottima soluzione per contrastare l’insonnia, stati d’ansia e condizioni depressive.

Indicazioni terapeutiche

Tale pianta viene usata nel settore omeopatico per tutte le tipologie di disturbi spiegati precedentemente. La sua efficacia e la funzione dipendono tanto dalla sua formulazione interna. Pertanto basandosi su ciò che si desidera curare, si farà uso di una preparazione e un dosaggio specifici.

La preparazione della Pulsatilla per le cure omeopatiche si verifica in più fasi. Come prima cosa bisogna ricordare di preparare la tintura madre, ottenibile tramite la corteccia di questa pianta. Da questa successivamente s’iniziano a svolgere delle graduali diluizioni presenti nel settore commerciale, indicate con la sigla CH.

Solitamente quelle più basse si usano per dei malesseri temporanei, mentre le più alte sono ideali per i disturbi persistenti. Un aspetto rilevante da tenere sempre ben presente è che questa cura, seppur naturale, va utilizzata sotto la supervisione di un medico.

Pulsatilla omeopatia
Fiori di Pulsatilla

Controindicazioni

Fino a ora sono stati elencati tutti i lati positivi della Pulsatilla, ma è fondamentale sottolineare che esistono pure delle controindicazioni. Prima di tutto è essenziale ricordare che, qualunque tipo di sostanza assunta in modo esagerato, può conseguentemente provocare degli effetti indesiderati e dannosi per il benessere generale. Per esempio come effetti spiacevoli ci sono manifestazioni di diarrea, vomito e disturbi all’intestino. Tra le reazioni più gravi troviamo problematiche respiratorie e al cuore. L’assunzione di Pulsatilla è sconsigliata per le donne in gravidanza, in quanto potrebbe causare delle malformazioni al feto.

Modalità d’uso e informazioni utili

La Pulsatilla è reperibile in svariati formati: gocce, spray per il naso e granuli. Come qualsiasi prodotto di tipo omeopatico, anche questa pianta si può somministrare mettendola sotto la lingua. Così si riesce ad assimilare più velocemente e facilmente. È vietato toccare i granuli con le labbra, poiché potrebbero danneggiare la sua purezza e quindi il suo valore. La Pulsatilla si può trovare in settori commerciali come le farmacie oppure nelle erboristerie e finanche sui portali online. Generalmente il costo si aggira intorno alla decina di euro.

Considerazioni finali

È indispensabile sottolineare che, a volte, al principio del trattamento si può notare un aggravamento dei sintomi che si vogliono attutire. Ma questo peggioramento rientra nella normalità nelle cure di tipo omeopatico. Infatti ciò denota che il metodo sta funzionando ed è corretto. Nel momento in cui il paziente comincia a reagire alla terapia in questione, in concomitanza incrementa i sintomi. Questo sta a indicare una sua reazione al suo malessere. Di conseguenza si tratta di un segnale sicuramente positivo per permettergli di ottenere un’ottima guarigione.

Infine la Pulsatilla è una buona soluzione da usare anche sui bambini più timidi e molto legati alla mamma. Oltre che su quelli che si mostrano insofferenti alla solitudine e che spesso di notte fanno dei brutti sogni. Certamente pure in questi casi la Pulsatilla può essere di notevole aiuto, per affrontare nel modo migliore tali suoi disagi. L’importante è seguire sempre i consigli del medico e non apportare in alcun caso modifiche ai dosaggi indicati sul prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *