Omeopatia e Ansia

Omeopatia e Ansia: Riconoscere i Sintomi e i Rimedi Naturali

Sono molte le persone che soffrono d’ansia. Per attenuare i sintomi dell’ansia, l’omeopatia offre numerose soluzioni, che possono essere valutate con l’appropriato supporto medico. A questo proposito, ecco un’analisi su cause e sintomi dell’ansia e alcuni suggerimenti per poterla affrontare grazie all’omeopatia.

ATTENZIONE: prima di assumere qualsiasi prodotto, anche omeopatico, chiedere un consulto al proprio medico e leggere attentamente il foglietto illustrativo, assicurandosi che non ci siano controindicazioni e che non interferisca con altre cure o farmaci che si stanno assumendo.

Cos’è l’Ansia?

In ambito tecnico, questa condizione viene definita anche come DAG o Disturbo d’Ansia Generalizzato. Si tratta di un particolare stato che può manifestarsi in tutti gli adulti e che provoca sensazioni di stress improvviso, panico generalizzato e impotenza nell’affrontare un problema. 

L’ansia può manifestarsi senza alcun preavviso ed è proprio ciò il fattore che aumenta il panico in una persona. Ad esempio, si può provare ansia quando si deve svolgere un esame o anche quando si deve parlare in pubblico.

Colui che soffre di ansia può ritenere impossibili fare alcune azioni comuni al presentarsi di determinate condizioni. Nel dettaglio, chi soffre d’ansia potrebbe bloccarsi e non riuscire a esprimersi o farsi capire in modo corretto.

C’è da dire che l’ansia non si manifesta sempre in modo grave. Anzi, in alcuni casi, può essere lieve e avere solo delle conseguenze passeggere o superficiali. In altri casi invece, l’ansia può rappresentare un vero problema. Può essere paragonata a un’ombra opprimente sempre presente nella vita di un individuo. In poche parole, coloro che soffrono di ansia possono vedere come un incubo questa condizione e avere gravi ripercussioni a livello fisico o psicologico

I Sintomi

I sintomi dell’ansia possono essere diversi, dunque è necessario riconoscerli in modo preciso. 

Chi soffre di questa condizione può avvertire un improvviso senso di vuoto mentale. La persona soggetta a questa condizione non riesce più a pensare lucidamente, la sua mente è offuscata, avverte solo pericolo o uno stato di agitazione.

Lo stato di allarme e agitazione cresce sempre di più a causa degli attacchi di ansia, il panico aumenta e la persona potrebbe arrivare a bloccarsi senza riuscire a calmarsi per diversi minuti.

Ancora, uno dei sintomi dell’ansia può essere anche quello di continuare a rievocare ricordi, immagini e sensazioni negative. Si potrebbero avere dei flash in merito a condizioni che in passato hanno provocato emozioni spiacevoli. 

A questi, che sono i sintomi più comuni a livello psicologico, si aggiungono altri sintomi di carattere fisico. Difatti, chi soffre d’ansia potrebbe avvertire panico e tremolii costanti. Potrebbe anche subire un aumento del battito cardiaco e palpitazioni sempre più forti.

Infine, tra i sintomi fisici più comuni si riscontra anche un’elevata sudorazione, un senso costante di nausea che può sfociare in conati di vomito e vertigini improvvise

Le Cause

Stabilire le cause dell’ansia può essere molto difficile. A volte, questa condizione potrebbe essere scatenata da traumi subiti in passato. Altre volte invece, l’ansia viene provocata da disturbi psicologici che si possono curare attraverso una terapia specifica. In ogni caso, ricercatori ed esperti del settore medico hanno isolato tre principali cause per riuscire a comprendere tale condizione. 

La prima causa può essere quella relativa a fattori ereditari. Questo disturbo si eredita dalla propria famiglia e può essere trasmesso anche nei primi anni di vita. 

Ci sono poi fattori biologici. Alcuni studi del settore hanno fatto notare come l’ansia possa essere associata all’alterazione dei neurotrasmettitori. Nel dettaglio, si è potuto osservare come i soggetti che soffrono d’ansia hanno un’eccessiva produzione di noradrenalina oppure un disponibilità minima di serotonina. 

Infine, ci sono fattori psicologici o inconsci. Come accennato in precedenza, potrebbe essere un disturbo psicologico a causare questa condizione e il miglior modo per riuscire a guarire in questo caso è quello di affidarsi alla psicoterapia. 

Omeopatia e Ansia
Omeopatia e Ansia: riconoscere i sintomi e curarli con i rimedi omeopatici

Come Curare i Sintomi dell’Ansia con l’Omeopatia

Negli ultimi tempi, in molti stanno provando a curare i sintomi dell’ansia con l’omeopatia. In molti casi, è possibile riscontrare benefici utilizzando prodotti naturali. Tuttavia, è necessario non prendere tutto per oro colato, ma analizzare al meglio la situazione. Occorre infatti comprendere che l’omeopatia non è in grado di fare miracoli, eliminando completamente l’ansia. Tuttavia, può alleviare i sintomi e permettere di far vivere una vita serena a coloro che soffrono a causa di questa condizione. 

Difatti, se applicata nel giusto modo, l’omeopatia può diventare un potente alleato per tenere a bada l’ansia ed evitare che questa abbia il controllo sulla propria vita. La cosa interessante dei medicinali omeopatici sta nel fatto che non contengono sostanze ipnotiche o sedative. In questo modo, lo stato mentale non viene alterato da medicinali esterni, ma è possibile calmarsi senza assumere sostanze di questo genere.

In più, di solito l’omeopatia non da assuefazione o dipendenza. Questo significa che i medicinali omeopatici possono generalmente essere assunti per un lungo periodo di tempo. Questa solitamente è la prassi medica, ma anche in questo caso è importante fare attenzione. Si ricorda che prima di assumere qualsiasi medicinale omeopatico per curare l’ansia, è necessario consultare il proprio medico di fiducia. Solo dopo aver consultato un esperto in ambito medico di cui ci si fida è possibile assumere i medicinali per combattere questa patologia. 

I migliori Rimedi Omeopatici per Curare l’Ansia

Ci sono diversi rimedi naturali omeopatici che si possono utilizzare per riuscire a combattere l’ansia.

Gelsemium

Il primo è il Gelsemium. Si tratta di un rimedio che spesso viene identificato anche come ideale per combattere l’ansia anticipatoria, vale a dire quella che si manifesta quando si deve affrontare un esame o una prova ardua. Questo rimedio permette di calmarsi ed evitare i sintomi fisici dell’ansia come eccessiva sudorazione, vertigini e tremore.

Aconitum

Anche l’Aconitum può essere un ottimo rimedio. Questo prodotto permette di difendersi contro gli stati d’ansia improvvisi. Tale rimedio è capace di ridurre lo stato di agitazione e può essere assunto quando si avverte un forte senso di angoscia.

Argentum Nitricum 

Infine, tra i rimedi omeopatici più comuni e utilizzati per combattere l’ansia c’è l’Argentum Nitricum. Questo rimedio può essere una soluzione efficiente se si vuole combattere la sensazione di paralisi che avvolge un individuo quando deve affrontare esami, sfide e situazioni che causano stress. 

Considerazioni Finali

L’ansia è un disturbo molto comune, che negli ultimi tempi sta diventando sempre più frequente. I medicinali omeopatici possono essere una buona alternativa a quelli tradizionali e possono donare benefici e vantaggi. 

In ultima analisi, l’ansia non è un ostacolo insormontabile, chi soffre di questa condizione può uscire da questo incubo utilizzando la giusta dose di equilibrio e omeopatia.

ATTENZIONE: prima di assumere qualsiasi prodotto, anche omeopatico, chiedere un consulto al proprio medico e leggere attentamente il foglietto illustrativo, assicurandosi che non ci siano controindicazioni e che non interferisca con altre cure o farmaci che si stanno assumendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.